Agevolazioni fiscali

Oggi ristrutturare casa non è solo il piacere di sentirsi più a proprio agio nell’ambiente in cui si vive, ma vi permette di ottenere anche dei vantaggi dal punto di vista fiscale. In seguito riportiamo le principali agevolazioni previste per il 2016.

Detrazione IRPEF del 65% per interventi finalizzati al risparmio energetico

 

Normativa in vigore fino al 31 dicembre 2016

Vi è la possibilità di richiedere la detrazione IRPEF del 65% per l’acquisto di prodotti legati al risparmio energetico. Nel nostro caso, ad esempio, il rinnovo degli infissi grazie all’isolamento della termocassa.

 

Per beneficiare dell’agevolazione fiscale è necessario acquisire i seguenti documenti:

  • l’asseverazione, che consente di dimostrare che l’intervento realizzato è conforme ai requisiti tecnici richiesti.
  • l’attestato di certificazione (o qualificazion e) energetica, che comprende i dati relativi all’efficienza energetica propri dell’edificio.
  • la scheda informativa relativa agli interventi realizzati, redatta secondo lo schema riportato nell’allegato E del decreto attuativo o allegato F, se l’intervento riguarda la sostituzione di finestre comprensive di infissi in singole unità immobiliari o l’installazione di pannelli solari.

 

IMPORTANTE
Entro 90 giorni dalla fine dei lavori occorre trasmettere all’Enea la documentazione richiesta.

Detrazione IRPEF del 50% sull’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici (settore dell’arredo bagno)

 

Normativa in vigore fino al 31 dicembre 2016

Si può usufruire della detrazione IRPEF 50% per l’acquisto di mobili e per il trasporto e il montaggio degli stessi. La detrazione deve essere calcolata sull’importo massimo di 10.000 euro da ripartire in dieci quote annuali di pari importo.

 

DOCUMENTI IMPORTANTI
Conservare le relative ricevute rilasciate, sia in caso di pagamento in contanti sia per la carta di credito o bancomat. Fatture di acquisto riportanti la natura, la qualità e la quantità dei beni e dei servizi.

INTERVENTI EDILIZI CHE CONSENTO DI USUFRUIRE DEL BONUS

  • Manutenzione ordinaria/straordinaria
  • Ristrutturazione e Restauro/Risanamento Conservativo
  • Interventi necessari alla ricostruzione e al ripristino dell’immobile danneggiato a seguito di interventi calamitosi.

 

NON possono richiedere la detrazione coloro che:

  • Rinnovano solo i mobili o gli elettrodomestici (classe A) senza aver eseguito interventi edilizi
  • Acquistano mobili o elettrodomestici per arredare un’abitazione di nuova costruzione
  • Acquistano elementi di arredo, quali ad esempio: lampadari, lampade, soprammobili.

Detrazione IRPEF del 50% sulle ristrutturazioni e manutenzione straordinaria

 

Normativa in vigore fino al 31 dicembre 2016

Detrazione prevista per l’acquisto di prodotti legati a un intervento edilizio come l’installazione di infissi.

IVA agevolata al 10% per interventi di ristrutturazione e restauro

 

Normativa in vigore fino al 31 dicembre 2016

Interventi di manutenzione ordinaria/straordinaria sull’acquisto di beni significativi posati in opera dallo stesso rivenditore presso il quale viene effettuato l’acquisto.

L’IVA viene calcolata sull’importo della posa in opera e sulla differenza tra l’importo complessivo dell’intervento e l’importo dei beni significativi

All’interno della nostra offerta risultano presi in considerazione i seguenti beni significativi:

  • Infissi interni ed esterni
  • Sanitari e rubinetteria da bagno
  • Prodotti per impianti idrici (tubi e contatori) e sanitari per bagno.
  • Inmpianti di sicurezza
  • Porte a scomparsa
  • Scale a chiocciola
  • Apparecchiature destinate ad incorporarsi nelle strutture dell’edificio per costituirne parte integrante, ma senza perdere la loro individualità.

I documenti necessari per usufruire dell’agevolazione sono:

  • Dichiarazione sostitutiva atto di notorietà
  • Modulo di Richiesta IVA
  • Carta d’identità e codice fiscale del richiedente

IVA agevolata al 4% per costruzione o ampliamento di immobili abitativi sulla prima casa

 

Normativa in vigore fino al 31 dicembre 2016

Viene applicata sull’acquisto di beni finiti quando stai costruendo o ampliando/completando un immobile abitativo non di lusso e di costruzioni rurali.

  • Impianti di edifici ospedalieri di nuova costruzione
  • Prodotti per impianti idrici (tubi e contatori) e sanitari per bagno
  • Prodotti per impianti elettrici (contatore, fili, interruttori, ecc)
  • Infissi interni ed esterni
  • Porte a scomparsa
  • Scale a chiocciola
  • Apparecchiature destinate ad incorporarsi nelle strutture dell’edificio per costituirne parte integrante, ma senza perdere la loro individualità.

 

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

  • Concessione Edilizia o Permesso di Costruire (se tale documento è intestato alla Ditta costruttrice è necessario presentare il rogito o l’Atto di compravendita registrato all’Agenzia delle Entrate)
  • Modulo di Richiesta IVA
  • Carta d’identità e codice fiscale del richiedente.

IVA agevolata al 4% per persone soggette a disabilità

 

Normativa in vigore fino al 31 dicembre 2016

Viene applicata sull’acquisto di beni destinati a soggetti portatori di disabilità.

 

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

  • Certificato rilasciato dall’ASL di appartenenza nella quale è indicata la disabilità
  • Modulo di Richiesta IVA
  • Certificato medico curante attestante la relazione tra patologia e bene acquistato
  • Carta d’identità e codice fiscale di chi richiede l’agevolazione.